Disturbi del sonno infantile

Quasi nel 30% delle famiglie nei paesi industrializzati il concetto di disturbo del sonno infantile è un tema importante con ricadute sensibili anche sulla qualità di vita dei genitori.

Dall’inizio dell’attività del poliambulatorio pediatrico Cresci e cresci bene viene offerta una consulenza specialistica per questo tema e nel corso di dieci anni sono state assistite quasi 600 famiglie.

Per la maggior parte dei casi si tratta di creature di un’età inferiore ai 3 anni, ma ci sono anche adolescenti che lottano per avere un sonno ristoratore.

La consulenza comprende la raccolta di un’anamnesi (la storia), un questionario sulle abitudini del sonno, un protocollo del sonno (periodo di osservazione di 2 settimane), un primo incontro di 1 ora (di solito senza la creatura se si tratta di un bambino piccolo), durante la quale vengono analizzati i dati e discussi scenari per la soluzione del problema.

Certe volte vi è un secondo incontro per “aggiustare” la strategia o conoscere il diretto interessato.

L’unica cosa certa è che non vi sono medicamenti, ma solo la combinazione di una buona conoscenza della biologia del sonno, dei bisogni della creatura e di strategie per rendere il sonno infantile quello che dovrebbe essere; vale a dire un normale momento di ristoro vissuto con piacere e godimento da parte di tutti.